PON-FESR

 

LA NOSTRA SCUOLA RIPARTE IN SICUREZZA!

 

LA DIRIGENTE SCOLASTICA, DOTT.SSA ANNA ANTONICA, INFORMA

sulle regole fondamentali che devono essere adottate e rispettate a casa  e a scuola  in tutti gli ambienti dell’Istituto: 

Suggerimenti per le famiglie per preparare con i propri figli il rientro a scuola in sicurezza 

  1. Controlla tuo figlio ogni mattina per evidenziare segni di malessere. Se ha una temperatura superiore a 37,5 gradi o superiore, non può andare a scuola.( vedasi Patto di corresponsabilità). A campione verrà misurata la temperatura a scuola durante l’arco della giornata.
  2. Assicurati che non abbia mal di gola o altri segni di malattia, come tosse, diarrea, mal di testa, vomito o dolori muscolari. Se non è in buona salute non può andare a scuola.
  3. Se ha avuto contatto con un caso COVID-19, non può andare a scuola. Segui con scrupolo le indicazioni della Sanità sulla quarantena.
  4. Informa la scuola su quali persone contattare in caso tuo figlio non si senta bene a scuola: Nomi, Cognomi telefoni fissi o cellulari, luoghi di lavoro, ogni ulteriore informazione utile a rendere celere il contatto.
  5. A casa, pratica e fai praticare le corrette tecniche di lavaggio delle mani, soprattutto prima e dopo aver mangiato, starnutito, tossito, prima di regolare la mascherina e spiega a tuo figlio perché è importante. Se si tratta di un bambino, rendi ciò divertente.
  6. Procura a tuo figlio una borraccia di acqua identificabile con nome e cognome.
  7. Sviluppa le routine quotidiane prima e dopo la scuola, ad esempio stabilendo con esattezza le cose da mettere nello zaino per la scuola al mattino (come una mascherina in più) e le cose da fare quando si torna a casa (lavarsi le mani immediatamente, dove riporre la mascherina a seconda che sia monouso o lavabile …)
  8. Parla con tuo figlio delle precauzioni da prendere a scuola: lavare e disinfettare le mani più spesso; mantenere la distanza fisica dagli altri studenti; indossare la mascherina; evitare di condividere oggetti con altri studenti, tra cui bottiglie d'acqua, dispositivi, strumenti di scrittura, libri...
  9. Se tuo figlio utilizza un mezzo pubblico preparalo ad indossare sempre la mascherina e a non toccarsi il viso con le mani senza prima averle disinfettate. Se è piccolo, spiegagli che non può mettersi le mani in bocca. Accertati che abbia compreso l’importanza di rispettare le regole da seguire a bordo (posti a sedere, posti in piedi, distanziamenti…). Se va in auto con altri compagni, accompagnato dai genitori di uno di questi, spiegagli che deve sempre seguire le regole: mascherina, distanziamento, pulizia delle mani.
  10. Rafforza il concetto di distanziamento fisico, di pulizia e di uso della mascherina, dando sempre il buon esempio.
  11. Allena tuo figlio a togliere e mettere la mascherina toccando soltanto i lacci.
  12. Spiega a tuo figlio che a scuola potrebbe incontrare dei compagni che non possono mettere la mascherina. Di conseguenza lui deve mantenere la distanza di sicurezza, deve tenere la mascherina e seguire le indicazioni degli insegnanti.
  13. Fornisci a tuo figlio un contenitore (ad es. un sacchetto richiudibile etichettato) da portare a scuola per riporre la mascherina quando mangia; assicurati che sappia che non deve appoggiare la mascherina su qualsiasi superficie, né sporcarla.
  14. Se hai un bambino piccolo, preparalo al fatto che la scuola avrà un aspetto diverso (ad es. banchi distanti tra loro, insegnanti che mantengono le distanze fisiche, possibilità di stare in classe a pranzo).
  15. Dopo il rientro a scuola informati su come vanno le cose e sulle interazioni con compagni di classe e insegnanti. Scopri come si sente tuo figlio e se si sente spiazzato dalle novità. Aiutalo ad elaborare eventuali disagi; se ti segnala comportamenti non adeguati da parte di altri allievi, parlane subito con gli insegnanti e con il Dirigente Scolastico.
  16. Fai attenzione a cambiamenti nel comportamento come eccessivo pianto o irritazione, eccessiva preoccupazione o tristezza, cattive abitudini alimentari
    o del sonno, difficoltà di concentrazione, che possono essere segni di stress e ansia. Però attenzione a non essere tu a trasmettere stress e ansia o preoccupazioni oltre misura.
  17. Partecipa alle riunioni scolastiche, anche se a distanza; essere informato e connesso può ridurre i tuoi sentimenti di ansia e offrirti un modo per esprimere e razionalizzare eventuali tue preoccupazioni.
  18. Ricorda a tuo figlio di non chiedere in prestito cose degli altri e di non prestare le proprie cose, non per egoismo ma per sicurezza.
  19. Non chiedere di entrare o permanere a Scuola nel caso di sintomi di influenza, temperatura, provenienza da zone a rischio o contatto con persone positive al virus nei 14 giorni precedenti;
  20. Impegnati a rispettare tutte le disposizioni delle Autorità e del Dirigente Scolastico nell’ accesso nei locali scolastici;

Accesso di alunni, genitori, utenti, fornitori esterni e altro personale 

  1. Gli accessi e le uscite degli alunni dai vari ingressi degli edifici saranno organizzati dai Responsabili di sede con l’indicazione di apposita segnaletica e comunicati alle famiglie prima dell’inizio dell’a.s. ( vedasi informativa sul sito della Scuola)
  2. Un solo genitore (o suo delegato) potrà accompagnare il/la proprio/a figlio/a a scuola, evitando soste e intrattenimenti inutili
  3. Per le comunicazioni si farà ricorso alle comunicazioni a distanza (diario, telefono, e-mail) riducendo al minimo gli accessi a Scuola, solo nei casi di effettiva necessità e possibilmente previa prenotazione e relativa programmazione 
  4. In ogni plesso sarà presente all’ ingresso un registro degli accessi con indicazione di identità, recapiti telefonici, data di accesso e PERIODO di permanenza, motivazione della visita e firma. Il coll. scol avrà cura di oscurare con un foglio i dati dei precedenti visitatori per motivi di Privacy.
  5. Va garantita e rispettata la sicurezza degli alunni lungo ogni spostamento.

Pulizia e sanificazione 

  1. La Scuola provvederà alla pulizia giornaliera e alla sanificazione periodica di tutti gli ambienti, predisponendo un cronoprogramma ben definito ( vedasi opuscolo informativo/formativo: operazioni pulizia e sanificazione pubblicato sul sito della scuola )
  2. Nel piano di pulizia sono inclusi gli ambienti di lavoro e le aule; le palestre; le aree comuni; i servizi igienici; le attrezzature e postazioni di lavoro o laboratorio ad uso promiscuo; materiale didattico e ludico; le superfici comuni ad alta frequenza di contatto (es. tastiere, interruttori, passamano, ecc.)
  3. Saranno utilizzati materiali detergenti con azione virucida, come previsto dall'allegato 1 del documento CTS del 28/05/20
  4. Si garantirà la adeguata aerazione di tutti i locali, mantenendo costantemente (o il più possibile) aperti gli infissi esterni dei servizi igienici. Questi ultimi verranno sottoposti a pulizia almeno due volte al giorno, eventualmente anche con immissione di liquidi a potere virucida negli scarichi fognari delle toilette.

Igiene personale e dispositivi di protezione individuale 

  1. E’ obbligatorio che le persone presenti a Scuola adottino tutte le precauzioni igieniche, in particolare per le mani;
  2. La Scuola mette a disposizione idonei mezzi detergenti e igienizzanti per le mani ( all’ interno di ciascuna aula e all’ ingresso);
  3. È raccomandata la frequente pulizia delle mani.
  4. Chi accede a scuola deve indossare la mascherina chirurgica e igienizzare le mani prima di qualsiasi 
  5. Tutto il personale e gli alunni devono indossare la mascherina chirurgica per qualsiasi spostamento, negli spazi comuni e ogniqualvolta il metro di distanza non sia garantito. La mascherina è obbligatoria all’ingresso, all’uscita, durante l’accesso ai servizi.
  6. Si può stare in classe seduti al banco senza mascherina, ma solo se c’è la distanza minima di almeno un metro.
  7. Nella scuola primaria e secondaria di I Grado “per favorire l’apprendimento e lo sviluppo relazionale, la mascherina può essere rimossa in condizione di staticità con il rispetto della distanza di almeno un metro e l’assenza di situazioni che prevedano la possibilità di aerosolizzazione (ad esempio il canto)”
  8. Nella Scuola dell’Infanzia non è previsto l’uso della mascherina
  9. Gli alunni disabili potranno non usare la mascherina se il suo uso continuativo è incompatibile con il loro stato. La Scuola e la famiglia sono invitate a concordare le soluzioni più idonee a garantire le migliori condizioni di apprendimento
  10. Per il personale a contatto con l'alunno disabile si potrà prevedere, in aggiunta alla mascherina, l’utilizzo di ulteriori dispositivi di protezione individuali per occhi, viso e mucose, tenendo conto della tipologia di disabilità e di ulteriori indicazioni impartite dalla famiglia dell’alunno/studente o dal medico. 

Spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione 

  1. Limitare al minimo gli spostamenti interni;
  2. Le riunioni saranno di norma in modalità videoconferenza (Collegi dei Docenti unitari e di segmento) salvo incontri in cui poter garantire la distanza di sicurezza e l’uso dei Dispositivi di sicurezza.
  3. Anche le assemblee dei genitori e gli incontri scuola-famiglia
    saranno disciplinati evitando assembramenti
  4. Se necessarie e urgenti e nell’ impossibilità di svolgimento con collegamento a distanza, ridurre il numero di partecipanti, garantire distanza di sicurezza e pulizia/aerazione dei locali;
  5. Sono sospesi eventi interni e formazione in aula (anche obbligatoria). È possibile effettuare formazione a distanza;

 

Gestione di una persona sintomatica a Scuola
(vedasi allegato 1 Rapporto ISS n. 58/2020 del 21 Agosto 2020 pubblicato sul sito della scuola)

Se un alunno manifesta la sintomatologia a scuola, le raccomandazioni prevedono che venga accompagnato fuori dall’ aula, che indossi la mascherina chirurgica se ha un’età superiore ai 6 anni e se la tollera, e che i genitori vengano immediatamente allertati e attivati. Dovrà essere dotato di mascherina chirurgica chiunque entri in contatto con il caso sospetto, compresi i genitori o i tutori legali che si recano in istituto per condurlo presso la propria abitazione. La prima regola in assoluto da seguire sarà quella di tranquillizzare il minore e la classe da cui si allontana, perché nessuno se non un medico può esprimere diagnosi in base a sintomi che possono essere riconducibili anche ad altra patologia.


Si confida nella corresponsabilità e collaborazione da parte di tutti e si augura un sereno anno scolastico.

Il dirigente Scolastico

Dott.ssa Anna Antonica

In allegato :il testo completo e stampabile, l'orario con le relative porte d'ingresso e il patto aula - scuola Infanzia

Contatti

ISTITUTO COMPRENSIVO POLO 1

Scuola dell'Infanzia - Primaria - Secondaria 1° grado

Piazza F. Cesari, 14

73013 Galatina (Le)

email: leic887006@istruzione.it

pec:  leic887006@pec.istruzione.it

tel: 0836566035

fax: 0836564207

Trovaci sulla mappa

 

Area riservata